topbar

read in english

Com'è nato il set con l'abito in ecopelle

Ady Descarada in posa per me con il mio abito di pelleNon so ancora se sarà il primo o l'unico set fatto con un abito di pelle, ma questo set ha una storia tutta sua che mi fa piacere condividere.

Ammetto di essere fortunato, ho delle amiche stupende e Ady è una di queste, sempre positiva e propositiva.

Il set parte da lontano, da Febbraio con la proposta di un servizio fotografico glamour all'aperto nel mezzo della neve con una pelliccia. Idea affascinante, ma che ha portato, dopo una serie di chiacchierate alla realizzazione di quest'abito. Abito progettato letteralmente via chat a forza di confronti reciproci sul tenore "ti piace questo genere?". Insomma, presa la vecchia macchina da cucire mi sono messo alla prova sperimentando un po' come fare qualche cucitura decente.

Ady Descarada posa al ponte di Annibale
In realtà cercavo un panno tipo camoscio perchè mi ero originariamente ispirato ai personaggi della serie the lost world of atlantis ma il negozio di scampoli è stato in grado di fornirmi solo l'ecopelle, bella, morbida, semplicemente perfetta anche se non era quello che stavo cercando

A questo punto la difficoltà è stata scoprire come fare a cucire l'ecopelle, a chi è pratico di sartoria verrà da ridere, ma senza conoscenze pregresse è una bella sfida capire perchè uno dei rocchetti della macchina tendeva a fare groviglio di filo e non una cucitura.
Scoperto il trucco della carta da forno per togliere il problema dell'attrito della pelle, sono andato avanti.

Le rondelle non immaginate quanti problemi per trovare delle banali rondelle, le trovi a pacchi da chili ma non di una decina, belle ottonate, come servivano a me. Uno pensa che a Firenze si trovi tutto e invece...

La parte finale la vedete in fotografia, certamente, creare un reggiseno per una modella e non verificare le misure prima è da folli, ma è andata bene!

Per l'ambientazione del servizio fotografico ho scelto Il ponte di Annibale lungo il corso dell'Arno
A metà settembre, data del servizio, fortunatamente era accessibile per l'Arno ancora vuoto.
La costruzione davanti al ponte è un antico mulino, purtroppo lasciato andare

Per fare la fiaccola, ho cercato un bastone adatto nel bosco e, sulla traccia di alcuni video, ho usato il combustibile per lampade che puoi trovare dal ferramenta, è perfetto, basta dare tempo alla tela di imbeversi completamente per non farla bruciare


Author: posted:

Altri articoli
Immagini correlate

info@leonardofanini.com - P.I. 05423550481